frollini-alternativi-web-ok

Si sta come d’autunno
sugli alberi
le foglie
(Ungaretti)
Quanto mi piace questa poesia di Ungaretti! Tutte le volte che tiro fuori dalla dispensa le formine per fare i biscotti, quella a forma di funghetto mi riporta con la testa, non so perché, a questa poesia… Per fare questi semplici biscottini alternativi ci vuole davvero poco. Si chiamano alternativi perché si usano farine alternative alla 00, le nostre preferite (l’associazione con il nostro libro “Le farine dimenticate” è automatica…). Insomma, una di quelle ricette ideali da fare con i bimbi, rapida ma di grande soddisfazione. La colazione è salva, il thé con le amiche anche! Buona settimana!

Biscotti alternativi alla mandorla

300 g di farina di grani antichi della provincia di Parma
50 farina di mandorle
50 g fecola di patate
80 g di zucchero integrale bio
2 uova
50 g di burro
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio scarso di lievito
la scorza di 1 limone
50 g di granella di mandorle

Riunite nella ciotola del mixer tutti gli ingredienti. Quando si saranno compattati, togliete la pasta frolla dal mixer e impastate berevemente a mano per formare una palla di impasto liscia e omogenea. Fate riposare la pasta in frigorifero per almeno 30 minuti. Accendete il forno (ventilato) e impostatelo a 180°.
Posizionate la pasta tra due fogli di carta da forno, appiattitela con il matterello fino a uno spessore di qualche millimetro. Ricavate i biscotti con le formine e posizionateli su una teglia da pasticceria ricoperta di carta forno. Infornate i biscotti e cuoceteli per circa 10/15 minuti.