Vienna, 5 pasticcerie da favola

Vienna è una delle mete più gettonate per le vacanze invernali. La città, che è davvero affascinante, sicuramente dà il meglio di sé proprio in questo periodo dell’anno.

Resterete affascinati dalle luci, dagli addobbi, dai mercatini di Natale ma soprattutto non potrete resistere ai caffè e alle pasticcerie.

Grazie al clima freddo ma secco, non vi sentirete in colpa mentre sorseggiando un “mélange” (espresso in tazza grande con latte caldo e schiuma di latte) ordinerete una bella fetta di torta.

Ecco allora per voi una selezione delle nostre dolci soste a Vienna, da tenere a mente anche per tutto il resto dell’anno:

DEMEL 

Kohlmarkt 14

Imperdibile caffetteria tra le più antiche di Vienna, è stata la pasticceria di corte per lungo tempo e ne conserva ancora tutto  il fascino. Potete ammirare da un bella vetrata i pasticceri al lavoro e poi ordinare i loro cavalli di battaglia come lo strudel di mele e la torta Sacher la cui paternità è da sempre contesa con l’hotel Sacher.

HOTEL SACHER 

Philharmoniker Str. 4

Storico hotel fondato dal figlio del creatore della celeberrima torta Sacher si trova vicino al famoso teatro Wiener Staatsoper. Mettevi in fila con tutti gli altri turisti (un po’ di pazienza ci vuole…) per entrare nella caffetteria del pianoterra e ordinate la mitica torta rigorosamente accompagnata da panna montata.

CAFE’ LANDTMANN

Universitaetsring 4

Ecco un altro caffè storico che non vi deluderà. Nato alla fine del 1800 ha visto tra i suoi ospiti personaggi famosi come Sigmund Freud, Marlene Dietrich e Romy Schneider. Il locale all’interno è molto elegante con splendidi divani e le mitiche sedie Thonet. Ottimo come pausa pranzo o per colazione. Non dovete assolutamente perdervi il loro divino strudel di mele e se volete imparare qualche segreto iscrivetevi al mini corso di pasticceria.

CAFFE’ HAWELKA

Dorotheergasse 6

Decisamente il mio locale preferito! Ritrovo di artisti, atmosfera calda, piccoli tavoli e luci soffuse. Da provare assolutamente i mitici Buchtel dolcetti di pasta lievitata ripieni di marmellata. Ma attenzione si servono solo da una certa ora in poi, quando siamo andate noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiarli nel tardo pomeriggio.

CAFE’ BAZAR

Schwarzstraße 3 /Salisburgo

Se avete qualche giorno in più a disposizione consiglio una gita in giornata a Salisburgo che dista solo 2,5 ore di treno da Vienna. Se volete osservare gli abitanti del posto mentre fanno una bella colazione e leggono il giornale non c’è posto migliore dello storico Café Bazar. Qui abbiamo assaggiato il Kugelhupf una torta simile alla ciambella che si può trovare anche nel nord Italia così come in altri stati europei del nord. Ha un impasto lievitato soffice con uvette e mandorle ma ne esistono di tante versioni. Decisamente il mio dolce preferito: si trova anche nei caffè di Vienna.

Infine, tornando a Vienna, un locale storico che merita una sosta è il Cafè Central, frequentato in passato da Sigmund Freud, dall’architetto Adolf Loos, da Arthur Schnitzler. Le sue colonne scenografiche, i divanetti rossi, le vetrine meravigliose traboccanti di dolci fatti in casa (provate per esempio il loro Kaiserschmarrn), i pavimenti in legno, le bellissime lampade sono davvero un patrimonio da tutelare. Aperto dal 1876, il Cafè Central si trova in Corner Herrengasse / Strauchgasse.

 

 

No Comments Yet

Comments are closed