Cake alle banane, cioccolato e noci

Non c’è niente da fare: con le banane del supermercato, proprio non riesco ad andare d’accordo. Non faccio in tempo a pagarle, metterle nel sacchetto della spesa e arrivare a casa che…sono già nere! Non ho parole. Ogni tanto però non posso fare a meno di comprarle (le adoro) e puntualmente mi ritrovo una o due banane da smaltire (quelle più bruttarelle…) ovvero da riciclare. Ed ecco che la mia amata tortina “svuotafrigo” banane e cioccolato  mi viene prontamente in soccorso. Stavolta ho cambiato un po’: è un dolce simile a quello postato tempo fa (la Torta alle banane con cioccolato e cannella) ma ci sono delle differenze. A cominciare dal cioccolato poiché stavolta non è stato grattugiato ma spezzettato grossolanamente (crea così una sorta di goloso strato che si adagia “naturalmente” sul fondo del dolce…mhmmmm!). Inoltre, è talmente semplice da realizzare che è davvero a prova di neofita della cucina ed è divertente da preparare anche insieme ai bambini: un buon modo per impegnare i pomeriggi quando il freddo impedisce di andare al parco…. Una precisazione: il fleur de sel ci sta benissimo, non omettetelo!

Cake alle banane, cioccolato e noci

Ingredienti:

2 banane
100 g di zucchero integrale bio
2 uova
100 g di farina 00
80 g di farina integrale
mezza bustina di lievito
100 ml di olio di riso
100 ml di latte di soia
1 tavoletta di cioccolato fondente (100 g)
1 manciata di noci
fleur de sel

Schiacciare le banane con una forchetta, ridurle in crema e riporle in una ciotola capiente, aggiungere lo zucchero e le uova e mescolare bene con l’aiuto di uno sbattitore elettrico. Incorporare la farina (alla quale avrete aggiunto il lievito), setacciandola, mescolando con delicatezza con un cucchiaio di legno. Aggiungere anche il latte e l’olio, il fluer de sel (un pizzico), il cioccolato a pezzetti. Rivestire di carta forno uno stampo da plum cake e infornare in forno caldo a 180° per un’oretta circa. Sfornare e lasciar raffreddare. Buinissima a colazione ma soprattutto per la merenda, accompagnata da una spremuta d’arancia.

10 Comments
  1. Ciao Valentina, hai fatto bene a evidenziarlo: la caratteristica di questo cake è proprio la consistenza, che rimane umida umida e morbida. Sta proprio bene con il cioccolato un po’ croccantino. Un bacione!

  2. Io invece ho il problema inverso. Me le portano ancora acerbe dall’albero, direi e devo comprarle almeno una settimana prima per quella dopo, nell’attesa che maturino. Anche perché mi piacciono quando son dolci.
    Però quando capita che la maturazione è a buon punto, questo è sicuramente un ottimo modo per utilizzarle!

    Fabio

  3. eh, che dire, io invece m’arrabbio che ci vogliono più e più giorni per farle maturare, non ce la faccio a mangiarle se son gialle. e non per fare la maestrina, ma le banane andrebbero proprio mangiate quando cominciano a diventare nere, sia perchè più facilmente digeribili sia perchè più alcaline, ovvero sviluppano una sostanza antitumorale 🙂
    però, proprio perchè io lo mangio solo quando arrivate a un certa stadio di maturazione, riesco difficilmente a farmele avanzare per un dolce! mi sa che al prossimo giro mi dovrò trattenere, perchè questo è veramente da favola!! 🙂
    a presto

Leave a Reply

Your email address will not be published.