Oriental mood: wagamama è sbarcato a Milano

Tra inaugurazioni, nuovi progetti e viaggi vari non vi abbiamo ancora raccontato nulla di wagamama, il brand di cucina pan-asiatica nato a Londra nel 1992 e presente in 24 paesi, che sicuramente avrete notato (e gettonato, come nel nostro caso…) durante qualche viaggio all’estero. Bene: wagamama è sbarcato anche a Milano. E ha portato con sé nella nostra città il suo menù di ispirazione prevalentemente giapponese. wagamama si trova in pieno centro, in via San Pietro all’Orto 15 (nei locali della ex libreria Mondadori): un posticino da tenere presente per un pranzo o un veloce pre-cinema. Ci siete già stati? Cosa ne pensate?

Da parte nostra possiamo dirvi che tra le varie cose che abbiamo assaggiato, abbiamo trovato sfiziosi i Chilli Squid (calamari fritti ben speziati ma anche i gamberi fritti non sono male), buoni i Gyoza al vapore con il pollo e Pad Thai con pollo e gamberi (profumatissimi noodles di riso in salsa di tamarindo con uovo, germogli di fagiolo, porri, chilli e cipolla rossa. guarniti con scalogno fritto, arachidi, erbe fresche e lime).

Per accompagnare i piatti, interessante la selezione di birre della tradizione asiatica ma non mancano vini italiani e salutari centrifughe oltre al thé verde (gratis: top!).

Il nuovo ristorante, che occupa uno spazio di circa 600 mq e conta 200 coperti, presenta un ambiente ricercato (che potremmo definire addirittura sofisticato per un locale che è comunque “fast food”, non dimentichiamolo…) e un’ampia varietà di piatti preparati al momento: vi avvisiamo: le porzioni da wagamama sono generose! In menu anche gli iconici ramen, la coloratissima Duck donbouri, varie tipologie di udon, donburi (ciotolone di riso al vapore saltato poi con pollo o gamberi e verdure), l’interessante e gettonatissimo (dalla clientela più giovane) katsu curry cioè il petto pollo impanato (secondo noi, però, non viene utilizzato il panko…) e fritto servito con salsa katsu curry, riso e insalata. Meno fortunata la scelta di alcuni piatti, come per esempio i Curry, non esaltanti, serviti con pezzi di peperoni giganti e amalgamati con poca cura nel piatto.

Il locale, conviviale e accogliente, con legno chiaro e pareti color ardesia, è aperto dalla colazione (dolce o salata, comprese le uova in camicia o omelette, pancakes, cremosi porridge, yogurt…) fino a sera, in orario continuato, dal lunedì alla domenica. wagamama in Italia è già presente a Oriocenter e da pochi mesi anche all’interno dell’aeroporto di Malpensa Terminal 1 (area imbarchi): sono oltre 190 i ristoranti del brand nel mondo. “Milano è indubbiamente un’icona della ristorazione in Italia e siamo entusiasti di poter portare la nostra cucina, il principio che ci guida da oltre 25 anni, ispirato alla filosofia kaizen, espressione giapponese che significa ‘miglioramento continuo’ e il credo stesso che ci contraddistingue, quello della cultura del mangiare bene per sentirsi bene” commentò Brian Johnston, International Managing Director di wagamama international  in occasione dell’apertura milanese. Tra i plus del locale la cordialità e la simpatia del personale, davvero notevole. Un neo? Non prendete il caffè: pessimo!

wagamama

San Pietro all’Orto 15

Milano

www.wagamama.it

No Comments Yet

Comments are closed