La torta di mele di Omar

La torta di mele è “LA” torta per definizione. Tutta “colpa” della torta di mele che preparava sempre la nonna quando ero bambina. “Dai, facciamo la torta” voleva sempre intendere la torta di mele, quella che lei fa a occhio e che non riesco mai a replicare a casa mia. Quel sapore e quella consistenza appartengono solo a quelle che preparava e prepara ancora lei (forse è anche questione di tortiera, di forno…chi lo sa…). Motivo per cui non ho una ricetta “fissa”, del cuore. Cambio sempre. Ho chiesto aiuto al nostro amico Omar, che ci ha passato questa sua versione, precisa, buona, profumata. Per aromatizzare l’impasto lui utilizza il rum, io ho usato il Macvin du Jura dello Chateau d’Arlay, una cantina meravigliosa che abbiamo visitato durante una breve vacanza nella splendida regione francese dello Jura. Il Macvin è un vino liquoroso particolarissimo, con sentori di fichi, prugna, noci, uva passa… Un vino che oltretutto accompagna benissimo questo torta di mele: li ho serviti insieme e ho fatto un figurone.

Torta di mele di Omar

Ingredienti per una tortiera di 20 cm di diametro:

180 g di farina di farro

70 g di fecola di patate

100 g zucchero di canna

3 uova

5 cucchiai di olio di mais

3 cucchiai di rum o Macvin du Jura

1 limone bio

2 mele renette

mezza bustina di lievito

Sbattete a lungo, con le fruste elettriche, le uova con lo zucchero finché non si ottiene un composto liscio e spumoso. Aggiungete l’olio, il liquore e la scorza grattugiata del limone. Setacciate insieme farina, fecola e lievito e aggiungeteli all’impasto. Versate il tutto in una tortiera imburrata e sistemate sull’impasto le mele sbucciate e tagliate a spicchi (oppure potete aggiungerle all’impasto prima di versarlo nella tortiera e mescolarle per bene: de gustibus). Fate cuocere in forno già caldo a 175 °C per 40/50 minuti.

No Comments Yet

Comments are closed