Pan meino

Pan meino o pan de mej il dolce milanese del mese di aprile

È la farina gialla l’ingrediente che contraddistingue il pan meino, uno dei dolci tipici della tradizione contadina lombarda. Per preparalo in origine si impiegava il miglio (mej in milanese), da cui deriva il nome, ma nel corso dei secoli venne via via sostituito dal mais.

Il pan meino veniva realizzato solitamente nel mese di aprile, in occasione di San Giorgio (il 23), protettore dei lattai: in passato, infatti, il 23 aprile si firmavano i contratti annuali legati alla fornitura del latte. E si usava festeggiare con il pan meino inzuppato in una bella tazza di panna fresca o di latte. La tradizione, poi, vuole che il 23 aprile sia il giorno in cui sbocciano i fiori di sambuco, presenti nella ricetta tradizionale del dolce: se decidete di usarli, sappiate che in erboristeria si trovano senza problemi i fiori essiccati di sambuco.

 

Ingredienti per circa 10 pezzi

150 g di farina bianca

150 g di farina gialla

150 g di farina gialla tipo fioretto

3 uova

150 g di zucchero semolato

100 g di burro

latte

2 cucchiaini di lievito in polvere

sale

1 cucchiaino di fiori di sambuco essiccati (facoltativi)

zucchero a velo

Setacciate insieme le tre farine.

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero semolato. Fate fondere il burro e aggiungetevi se li usate, i fiori di sambuco. Lasciatelo raffreddare e aggiungetelo alle uova insieme a un pizzico di sale e a circa metà della miscela di farine. Unite un po’ di latte per ammorbidire l’impasto, se necessario, poi incorporate la miscela di farine restante e, infine, il lievito setacciato.

Formate una palla con l’impasto, che deve essere liscio e omogeneo, e fatela riposare per un’ora circa al caldo e coperta con pellicola per alimenti.

Rivestite una teglia con la carta da forno.

Ricavate dalla pasta dei panini leggermente schiacciati con un diametro di 8 cm circa, disponeteli nella teglia, cospargeteli con un po’ di zucchero a velo e fateli cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 30 minuti (a metà cottura, se i panini si scuriscono troppo, copriteli con alluminio per alimenti).

Sfornate, lasciate raffreddare e spolverate con dello zucchero a velo prima di servirli.

No Comments Yet

Comments are closed