Crostata con crema pasticciera e amarene

Questa Crostata con crema pasticciera e amarene è una ricetta furba: la frolla, infatti, è preparata con farina 00 e farina di mandorle, che regala all’impasto un piacevole senso di ruvidità.

Da queste parti, come sapete, amiamo molto la farina di mandorle, protagonista anche del nostro libro “Le farine dimenticate” edito da Gribaudo.

La farina di mandorle, naturalmente priva di glutine, si usa per preparare una quantità infinita di dolci e dolcetti, dal marzapane agli amaretti, passando per la crema frangipane, le paste di mandorle, i macarons, la torta caprese… Inoltre, si rivela un ingrediente prezioso da tenere in dispensa per preparare un pesto con cui condire la pasta o per arricchire un secondo o un gratin di verdure. Evviva la farina di mandorle!

Ed ecco la ricetta della nostra crostata, preparata per noi dalla bravissima Giada, idea perfetta per la cenetta di San Valentino.

Crostata con crema pasticciera e amarene

Ingredienti per uno stampo 20 x 20 cm

Per la frolla alle mandorle:

200 g di farina di grano tenero 00 Molino dalla Giovanna specifica per Frolla

100 g farina di mandorle

150 g di burro

100 gr zucchero a velo

2 tuorli

1 pizzico di sale

per la crema:

4 tuorli

50 g di farina

100 g di zucchero

400 ml di latte intero

mezza bacca di vaniglia

Amarene Fabbri

Zucchero a velo per decorare

Impastate gli ingredienti per la pasta frolla nel mixer (o a mano, come preferite) e compattateli velocemente fino a formare una palla. Importante: il burro deve essere freddo e tagliato a cubetti con un coltello. Avvolgete la pasta frolla con pellicola trasparente per alimenti e mettetela in frigorifero per almeno un’ora. Se avete tempo, potete fare la pasta frolla la sera prima e lasciarla riposare tutta la notte in frigorifero.

Preparate la crema pasticciera: sbattete i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata; mescolate bene e aggiungete il latte freddo poco alla volta. Aggiungete sia i semini di vaniglia che la stecca nel pentolino della crema e fate cuocere a fuoco lento mescolando continuamente nello stesso verso, fino a cottura completa. Una volta tiepida, eliminate la stecca di vaniglia e aggiungete 3 cucchiai di sciroppo di amarene. Mescolate bene e tenete da parte.

Stendete la frolla e posizionatela in uno stampo da 20 x 20 cm ben imburrato e infarinato, bucherellando la pasta con i rebbi di una forchetta. Con i ritagli di pasta preparate delle strisce per completare la crostata. Versate la crema sulla pasta frolla, aggiungete le strisce di frolla (a piacere) e completate il dolce con qualche amarena qua e là.

Fate cuocere la Crostata con crema pasticciera e amarene in forno statico a 180°C per circa 35-40 minuti. Una volta torta la crostata dal forno lasciatela raffreddare e spolveratela con lo zucchero a velo.

Altre idee per le vostre crostate? Guardate qui e qui.

 

No Comments Yet

Comments are closed